PERCHÉ PROMUOVERE E VALORIZZARE LA SCRITTURA A MANO NELL’ERA DIGITALE di Deborah Paridi

14.12.2016 17:17

Vogliamo proporvi questa lettura , frutto di una ricerca di Deborah Paridi, grafologa savonese, che ha presentato in occasione del Corso di Rieducazione del Gesto Grafico A.E.D. 2015/2016 ( Associazione Europea Disgrafie ) .

Ovviamente noi , come Associazione che si occupa di  D.S.A. , siamo consapevoli delle difficoltà che incontrano gli alunni disgrafici con la manualità, la scrittura e tutto ciò che ne consegue, fatica, frustrazione ecc....

Sappiamo perfettamente che tra le misure compensative è proposto l' utilizzo del computer o tablet, gli strumenti digitali in genere, li usiamo ANCHE nei nostri laboratori:  crediamo altresì che, tranne in casi particolarmente pesanti o in situazioni di necessità e soggettive , non si debba MAI abbandonare del tutto la scrittura a mano bensì affiancare o alternare la tastiera e la penna....

Perché_promuovere_e_valorizzare_la_scrittura_a_mano_nellera_digitale_PARIDI.pdf (645449)